Skip to main content

Parere 02-2013 del Gruppo ex art. 29 sulle applicazioni per smart devices (cellulari, smartphone, tablet)


Il Gruppo ex art. 29, costituito dai rappresentanti delle Autorità dei Paesi membri (oltrechè del Garante europeo e della Commissione europea) ha adottato un parere che esamina i rischi fondamentali, per la privacy, insiti nelle modalità di installazione/gestione/funzionamento delle APPS sui mobile devices.
Nel documento vengono richiamati gli obblighi specifici che gravano sui soggetti coinvolti nel mercato delle APPS:
- produttori di smartphone,
- gestori degli APPS Store (nell'ecosistema Android non esiste solo lo shop Android ma anche quello Amazon, per esempio)
- sviluppatori
Nel documento del Gruppo c'è un focus particolare sulle applicazioni rivolte ai minori.
Il parere è scaricabile da QUI .
Mobile
L'approfondimento della C4S - che con grande lungimiranza approfondiva il problema e che è stato redatto dal nostro Studio in collaborazione con molti Partner Oracle e con il coordinamento della Orcale stessa - è scaricabile QUI .

Comments

Popular posts from this blog

Autorità Amministrative indipendenti e gerarchia delle fonti

Torno, come promesso, a parlare di autorità amministrative indipendenti e, per consecutio logica, delle problematiche relative al valore che può attribuirsi ai pronunciamenti nel contesto della gerarchia delle fonti considerato che le due questioni sono, a mio avviso, facce della stessa medaglia.

In particolare ad essere oggetto di esame è il difficile equilibrio tra Legge e Provvedimenti del Garante Privacy che, da tempo, è oggetto di controversie interpretative. Basti pensare al Provvedimento di natura prescrittiva sugli Amministratori di sistema: perché alcune indicazioni di natura generale diventano obbligatorie, vincolanti e foriere di sanzioni (penali e civili) per il Titolare che ne ometta l’applicazione quando né il vigente Codice Privacy né altre leggi accennano a questa figura (da non confondersi con l’operatore di sistema di cui alla novellata legge sui crimini informatici)?

Per poter dare una risposta vale la pena partire da quanto affermato nel precedente post: l’Autorità …